ALLEGORIA DELLA FUGACITA’ DELL’ESISTENZA

Sebbene la sensualità del corpo vivo della donna rappresenti un chiaro inno alla vita e ai piaceri terreni, la presenza continua ed ossessiva della morte rimanda all’inesauribile trascorrere del tempo e alla caducità dell’esistenza. Tale contrapposizione, così potente ed ineludibile, ha però un’ulteriore significato : l’attribuzione di un senso “all’essere nel mondo”, commisurato alla mortalità propria dell’uomo.


ALLEGORY OF THE FUGACITY OF EXISTENCE

Although the sensuality of the woman's living body is a clear hymn to life and earthly pleasures, the continuous and obsessive presence of death sadly refers to the inexhaustible passing of time and the transience of existence. This contrast, so powerful and unavoidable, has however a further meaning: the attribution of a meaning to "being in the world", commensurate with the man's own mortality




----




“Ciò che è vita nello stesso tempo corrisponde a morte”.



“Dinanzi alla rappresentazione di una realtà presente non più esistente, c’è l’esortazione alla comprensione e alla consapevolezza di un concetto esistenzialistico importante.
Colui che guarda è protagonista ma nello stesso tempo testimone di un fatto che ormai non ha piu luogo”.



Alexis Nelly “Allegoria della fugacità dell’esistenza” (2018)





"What is life at the same time corresponds to death”.



“Faced with the representation of a present reality but no longer exists, there is an exhortation to the awareness and understanding of an important existentialist concept.
The one who looks is the protagonist but at the same time a witness of a fact that no longer takes place".



Alexis Nelly "Allegory of the fugacity of existence" (2018)




VOICE ACTING PERFORMANCE

HERE






Dal libro “Essere e Tempo” di  Martin Heidegger
/
From the book “ Being and Time” of  Martin Heidegger